Il mondo reale è molto distante dal mondo ideale.

E finalmente ci siamo: la decisione, attesa da mesi, è stata presa dall’assemblea ieri sera. I 57 presenti hanno assunto quattro diverse decisioni: hanno votato (con 4 contrari e 3 astenuti) per avere primarie di coalizione a turno unico (il doppio turno non è stato neppure proposto); hanno scelto di andare alle primarie con un solo candidato del pd (con 8 astenuti e nessun contrario); hanno deciso di affidare all’assemblea stessa la scelta del candidato unico (con 10 astenuti e nessun contrario) ed infine hanno stabilito che basterà la maggioranza relativa per risultare vincitore (e qui il voto è stato di 31 a 26). Abbiamo così capito che il mondo reale è molto distante dal mondo ideale… ma, come ha splendidamente scritto l’autore del Piccolo Principe, sarebbe “una follia odiare tutte le rose perchè una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perchè uno di loro non si è realizzato”. E allora continuiamo a lavorare, nel tempo che ci è dato e nelle condizioni che abbiamo a disposizione. Io continuo a lavorare, e voi che consigli avete da darmi?

Annunci

7 risposte a “Il mondo reale è molto distante dal mondo ideale.

  1. e tutto va come deve andare…qualcuno diceva…io penso di no!
    Comunque traendo le somme, dobbiamo solo ringraziare Lei Professoressa ed anche Luca Zeni, perchè ci avete fatti sentire un pò più cittadini della Provincia Autonoma e meno sudditi del Principato Vescovile! l’ironia è d’obbligo per sdrammatizzare! Lei, carissima Professoressa Donata, con la sua umiltà, disponibilità, gentilezza ma anche intransigenza, sta seminando dei valori che sta a noi giovani cogliere, per un futuro da protagonisti al servizio del bene comune. Dobbiamo ringraziarLa per il suo coraggio e per la sua presenza anche attraverso gli incontri di Dab, momenti inclusivi di confronto in cui persone con esperienze diverse, provenienti da diversi luoghi del Paese e generazioni diverse si scambiano opinioni, idee, critiche e, perchè no , sogni per un Trentino migliore. Qualcuno ai piani alti dovrebbe capirlo!
    GRAZIE, nonostante parte della stampa locale ha cercato spesso di farla passare come una ‘maestrina acida che ama bacchettare”! Come sono subdoli i giochi del potere! Lei declina sempre con grande eleganza e semplicità, come solo le grandi/piccole donne sanno fare ( evviva le donne! eh!). Le auguro che ora le si spalanchino numerosi portoni, perchè noi abbiamo bisogno di persone come Lei!

  2. Vedere ieri sera Roberto Pinter, arrampicarsi sugli specchi per giustificare le scelte scellerate dei vertici del partito, non può che giustificare l’allontanamento della gente dalla politica. Forse, ma non credo, fanno finta di non vedere che il primo partito in Italia ( ma anche in Trentino) è quello dell’astensione ( o non voto se lo si vuole chiamare così), seguito da quello della protesta contro questo sistema di scelta delle persone che dovrebbero rappresentarci, però……
    Lui ( e altri) è convinto che i moltissimi voti ricevuti da Pacher nelle precedenti elezioni possano servire come giustificazione alla scelta senza consultare elettorale i cittadini…..
    e se Pacher in questi 5 anni fosse stato una delusione? se quello che i cittadini che lo hanno votato si aspettavano da lui, non fosse stato realizzato? che candidato presidente avremmo? Certamente se queste mie considerazioni non sono corrette, Pacher avrebbe agilmente vinto le primarie, ma un dubbio rimane…
    Che qualcuno abbia paura del giudizio dei cittadini?
    Pinter si dimentica di quando anche lui giovane consigliere Provinciale, chiedeva spazio per tutti e non solo per alcuni ” eletti”?
    questo modo di agire certamente non avvicina la gente ai partiti, ma viceversa alimenta la protesta…..almeno io credo sia così

  3. Il mio consiglio. Batterista per cambiare veramente questo PD. L’occasione e’ il prossimo congresso. È da tempo che c’è una interpretazione soggettiva delle regole democratiche da parte di una oligarchia di partito sempre più irrispettosa degli elettori e iscritti. Non so cosa accadrà lunedì all’assemblea ma sicuramente la democrazia ha perso. Dov’è il cambiamento predicato e non praticato? Ezio Viglietti

  4. Prof, non si scoraggi! Le scelte spiacevoli che hanno preso pochi uomini (!) in una piccola stanza, lasciando ad una piccola assemblea la responsabilità di una decisione enorme, non cambiano le cose. Il percorso di confronto con le istanze e gli umori dei cittadini e di ridefinizione delle politiche provinciali di questi anni deve continuare. Scardinare gli equilibri e le ruggini di un partito non è un’impresa facile, ma lei può fare questo ed altro ancora!
    L”aria fresca” entrerà prima o poi, nonostante i vertici del pd: intanto noi cerchiamo di tener aperta la finestra.

  5. Sono d’accordo con Giorgio! Come può IL partito Democratico non sentire i cittadini? Come può non dare loro la possibilità di avere un presidente della “gente normale”?

  6. Carissima dott.ssa,
    io credo che finalmente lei abbia capito che nel suo partito pochi volevano che il candidato Presidente sia diverso da quello che è stato in questi anni;
    Lei è l’antitesi del Presidente che desidera la “coalizione”, ma sarebbe il Presidente della gente “normale”, di chi si alza al mattino e apre le finestre perchè entri l’aria fresca, di chi va al lavoro per guadagnarsi lo stipendio, di chi vorrebbe che finalmente cambi qualcosa in questo mondo di gnomi e di nani, dove le conoscenze contano più delle competenze, dove i nostri figli possano avere una speranza per un futuro migliore….
    Io un consiglio per Lei lo avrei, ma forse sono troppo radicale, ma la prego…..ci pensi!!!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...