Entrarci e praticarla onestamente

Non è con l’irridere la politica, col disprezzarla e coll’estraniarsene che la politica si risana: bisogna entrarci e praticarla onestamente e resistere allo schifo”. Non era affatto tenero Piero Calamandrei nel parlare dei politici e della politica, eppure era solo il 1955: cosa scriverebbe oggi? Il suo pensiero è però chiaro e si traduce in un preciso impegno: entrarci e praticarla onestamente! In questi giorni, il nostro gruppo di lavoro sta riflettendo con attenzione su quale sia il modo più giusto di procedere nel cammino iniziato insieme a gennaio. Le posizioni tra noi sono diverse e oscillano tra la scelta di rinunciare alla candidatura (nella lista del PD) e la scelta di candidarmi (nella lista del PD). Ci sono ottimi motivi a sostegno di entrambe le possibili scelte, come pure ci sono elementi negativi sia per l’una sia per l’altra (mi sembra che sulla pagina face book qualcosa sia già emerso in proposito!). La discussione è ancora aperta. Da parte mia, comunque, credo che non si possa contribuire al miglioramento della politica (provinciale, in questo caso) se non si entra nelle istituzioni e se non ci si assume la responsabilità di rappresentare i cittadini con le loro domande. Soprattutto oggi, con la politica guardata con disprezzo e sfiducia…’entrarci e praticarla onestamente’, questa è la sfida che mi piacerebbe raccogliere. Vi pare possibile?

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...