Ambiente e di sostenibilità

Iniziamo a parlare di ambiente e di sostenibilità: è accettabile insistere nell’impoverire la bellezza del nostro territorio per realizzare nuove aree sciistiche? Cosa accadrà alla meravigliosa conca dei Cinque laghi, sopra Madonna di Campiglio, nel Parco dell’Adamello Brenta se il Piano Territoriale della Comunità di valle non introdurrà chiari limiti alla vorace espansione degli impianti di risalita? Credo che non possiamo più permetterci di perdere neppure un frammento della vera ricchezza di cui il Trentino dovrebbe avere una cura appassionata: le sue montagne, la sua natura, le sue oasi di silenzio… E qui non si tratta di cullarsi in un sogno poetico, ma di costruire un’economia ed uno sviluppo locale che fanno della bellezza il perno del futuro delle comunità che la custodiscono! Campliglio e l’ambiente distrutto (Adige 19 giugno 2013)

Annunci

Una risposta a “Ambiente e di sostenibilità

  1. Qui si sta procedendo senza usare la testa, sulla spinta dell’emotività, della paura del declino, dell’avidità.
    La conca di Merano è un esempio di cosa NON fare in un contesto fantastico: non ho mai visto una tale concentrazione di impianti di risalita.
    Non esiste solo la montagna d’inverno. Quando la neve se ne va, la magia della natura fatica a manifestarsi tra un pilone e l’altro.
    Inoltre ogni impianto spiana la strada al prossimo, giustificandone la necessità.
    Se sognare la sostenibiltà ecologica, estetica e morale della società umana è poetico, allora serve più poesia a questo mondo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...