Bilancio a sei mesi dall’inizio dell’esperienza di assessore

Interrompo finalmente il lungo silenzio e la mia ‘assenza’ dal sito cogliendo l’occasione di un primo bilancio a sei mesi dall’inizio dell’esperienza di assessore. Ho infatti provato a tracciare alcune riflessioni – sollecitata dalla rivista “Uomo, comunità, territorio” per fare il punto dei temi più significativi per il mio lavoro, accorgendomi così che è impossibile sintetizzare in poche parole la varietà e la complessità delle materie di cui sono chiamata ad occuparmi. Per questo vi chiedo la pazienza di LEGGERE QUESTO CONTRIBUTO e, se lo desiderate, di farmi avere il vostro pensiero in proposito.

Annunci

4 risposte a “Bilancio a sei mesi dall’inizio dell’esperienza di assessore

  1. Cara Donata, concedimi e permettimi di usare questo spazio per alcune riflessioni!
    Non entro nel merito dell’Assessorato che reggi, assessorato ostico e a te dato (mia opinione) per metterti all’angolo.
    Io vorrei che il tuo prossimo post fosse più politico e fosse titolato “BILANCIO A PIU’ DI SEI MESI DALL’INIZIO DELL’ESPERIENZA IN GIUNTA ROSSI”.
    Vorrei veramente che ci dicessi cosa sta succedendo in Provincia.

    Le vicende che oggi i quotidiani raccontano (e che ho visto ieri nel filmato di RAI3Regionale ) mi hanno lasciata basita per l’arrogante maleducazione del Presidente Ugo Rossi.
    http://www.ladige.it/articoli/2014/06/23/provincia-libera-condizionato-salvataggio-cantina-vis

    Sappiamo tutti che Rossi “decide” ma è ora che il primo partito del Trentino (di tu fai parte) la smetta di fare favori autolesionistici al PATT e tiri fuori (permettimi) gli attributi!
    Basta poco per documentarsi sulla cantina LaVis… http://www.questotrentino.it/qt/?taid=353
    e l’editoriale di Ettore Paris di maggio si è rilevato profetico http://www.questotrentino.it/articolo/14207/10_milioni_targati_rossi.htm

    Quindi è giunta l’ora (prima di passare dalla padella alla brace e cioè dal decisionismo di Dellai a quello di Rossi) di mettersi di traverso con i fatti e non con le parole.
    Questo mi aspetto dal PD. Un partito per il popolo e non per gli affari.
    Non lasciate che Rossi si comporti come Dellai. Lo avete fatto per lungo tempo e ne avete pagato le conseguenze. Continuiamo a ripetere gli stessi errori?
    E tu cosa intendi fare?

    Ps: la prossima volta che Rossi ti chiede se vuoi fare l’Assessore all’Agricoltura digli che è ora che il Presidente cominci a fare il Presidente!

    Grazie per l’eventuale risposta

  2. Mi sembrava chiaro, ma mi spiego meglio non vorrei essere frainteso. La mia sui dipendenti pubblici era una battuta, una provocazione, dovuta al fatto che le risorse in questi anni sono calate soprattutto nel settore pubblico (sanità, ma anche scuola) due settori che io ritengo strategici e che ritengo di fondamentale importanza restino a gestione pubblica. Anche il PD se non sbaglio è per il pubblico peccato che poi i finanziamenti ai privati (a scapito del pubblico) restino sempre vivi e vegeti è per via dei voti? Per quanto riguarda i premi ai dirigenti previsti da una legge degli anni 90 beh ma non siete stati eletti proprio per cambiarle le leggi? Le leggi inique vanno sottoposte a cambiamento reso ancora più urgente dalla crisi nera che stiamo vivendo e che vivremo ancora a lungo. Poi mi pare che sta storia dei premi non stia in piedi, guardi che un dirigente è già pagato con uno stipendio adeguato e proprio per assumere delle decisioni altrimenti che dirigente sarebbe? Non servono anche i premi date i soldi risparmiati dai premi a chi guadagna 1.000 euro al mese e non ai dirigenti che ne portano a casa 3-4-5.000 di stipendio.

  3. Mi dispiace, Sergio, che lei abbia vissuto solo esperienze negative nell’accedere a servizi erogati dall’azienda. Sono consapevole di quanti siano i problemi aperti e dunque so che bisogna continuamente impegnarsi per correggere quel che non funziona. Sinceramente, non posso però condividere la sua affermazione conclusiva che mi sembra frutto di un pregiudizio o di una generalizzazione non veritiera: nel pubblico ci sono sia ottimi operatori sia, come dice lei, “cialtroni che non hanno voglia di lavorare”. Ma questo accade in tutti i luoghi di lavoro, pubblici o privati che siano. La differenza la fanno sempre le persone e non i luoghi dove esercitano le loro competenze… Quanto al premio del Direttore generale, riferito all’attività del 2012, il meccanismo stabilito dalla legge prevede che ad inizio d’anno la Giunta fissi degli obiettivi specifici e poi vada a verificare se ed in che misura questi sono stati effettivamente raggiunti, per poter quantificare la quota da erogare. E’ un meccanismo che vale per tutta la dirigenza pubblica e che venne introdotto a metà degli anni ’90 nella speranza di spingere le amministrazioni a migliorare le proprie prestazioni, attraverso l’assunzione di responsabilità dei dirigenti. Non sempre funziona, anche perchè richiede un’attenta selezione degli obiettivi che devono essere misurabili e verificabili, nonché utili per la crescita del servizio sanitario provinciale.

  4. Ho letto nei giorni scorsi che il DG dell’Azienda sanitaria si è portato a casa un premio aggiuntivo di 22000 euro perchè la APSS ha raggiunto gli obiettivi. Chiedo quali obiettivi ha raggiunto? Forse quelli in cui sono personalmente incappato io: 6 mesi in lista di attesa per un esame cardio per mio figlio di 13 anni? 1h e 20 min di ritardo ad una visita specialistica? personale OSS che viene ridotto e quello in servizio che non riesce a andare in ferie? impartire direttive che “concedono” ben 7 minuti di attenzione ad un paziente? Bene avanti così e anzi tagliate ancora, ma per favore solo nel pubblico dove ci sono i cialtroni che non hanno voglia di lavorare, mentre per il privato dove lì si che le cose funzionano, la magnadora l’è sempre bassissima…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...