Riorganizzazione dello screening mammografico

La discussione un po’ troppo confusa di questi giorni mi fa pensare che sia utile mettere a disposizione di chi desidera informarsi meglio alcuni dati. Ecco una breve sintesi in tema di riorganizzazione dello screening mammografico. E poi cerchiamo di distinguere tra servizi di prossimità (che per loro natura è necessario siano collocati il più vicino possibile ai cittadini) e servizi di secondo livello, che per la loro alta specializzazione e per l’infrequenza del loro utilizzo (la mammografia di screening si fa una volta ogni due anni, ad esempio) richiedono di essere collocati in alcuni centri della rete. Il principio di sussidiarietà, che giustamente ispira il disegno dei servizi territoriali anche in materia di sanità, non può prescindere dal mettere in equilibrio qualità, appropriatezza, equità e sostenibilità: questa è la nostra sfida, oggi, nel rispetto di tutti i cittadini ed a garanzia del loro diritto alla salute.

Annunci

Una risposta a “Riorganizzazione dello screening mammografico

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...