La dignità del fine vita

Venerdì 3 marzo è stata presentata al pubblico una ricerca condotta presso la Terapia Intensiva 1 dell’Ospedale Santa Chiara di Trento. Si tratta di uno studio sulle decisioni di fine vita che è stato svolto tra il 2015 ed il 2016 ed ha coinvolto, da un lato, l’équipe dei sanitari e, dall’altro, i pazienti ed i loro famigliari. Il tema è tra i più delicati del nostro tempo, perché riguarda il destino di ciascuno di noi in quanto essere umano. “Non ho paura della morte, è il morire che mi spaventa”: oggi la scienza medica con il supporto della tecnologia, fa miracoli, ma la morte rimane l’orizzonte che ci attende, pur (non sempre, purtroppo) dopo una vita lunga e piena. Ed il morire ci inquieta: quando e come avverrà? Ci coglierà alla sprovvista, nel sonno o in un incidente mortale, o ci chiederà la sofferenza di una lunga malattia, magari togliendoci coscienza e volontà e mettendoci completamente nelle mani di altri? Vorremmo poterci preparare a questo appuntamento in modo consapevole e sereno: per questo è da tempo aperta la riflessione sul testamento biologico e sulle dichiarazioni anticipate di trattamento (le cosiddette DAT). “Oggi c’è coscienza del diritto a morire con dignità, soffrendo il meno possibile e questa, unita alla centralità acquisita dal soggetto umano nella nostra cultura, richiede sia il testamento biologico sia una normativa sui trattamenti di fine vita”: così scrive Enzo Bianchi in una sua recente riflessione sulla dignità del fine vita. La discussione in corso in Parlamento, per l’adozione di una legge sul testamento biologico, sta dunque cercando di rispondere ad una domanda reale delle persone. E la ricerca svolta dalla Terapia Intensiva ci dimostra che si può affrontare serenamente il cammino della fine vita grazie alla preziosa alleanza tra il mondo degli affetti e il mondo della medicina, inchinati davanti al limite da accogliere senza più combattere.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...