Presentazione

Mi presento, ma in breve…

Sono nata il 24 luglio 1957 a Inzago (MI) e abito da ventidue anni a Martignano, un sobborgo sulla collina di Trento. Mi sono laureata il 24 novembre 1981 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Statale di Milano con il prof. Umberto Pototschnig in Diritto Amministrativo (110/110) con una tesi dal titolo “Commissione centrale per la finanza locale e autonomie”.

La mia formazione accademica ha avuto alcune tappe importanti: nel 1984 ho vinto una Borsa di studio del Ministero degli esteri presso la Hebrew University di Gerusalemme, dove ho svolto un lavoro di ricerca in tema di rapporto tra partiti politici e amministrazione pubblica nello Stato di Israele, pubblicato dall’Istituto per la scienza dell’amministrazione pubblica (ISAP) di Milano; nel 1986 ho vinto il concorso per un Dottorato di ricerca in Diritto amministrativo, titolo conseguito nel 1989 e seguito da una Borsa post dottorato.

Superati gli esami di abilitazione, mi sono iscritta all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Milano nel giugno 1985 (sono poi passata all’Albo di Trento nell’ottobre 1991), anche se ho scelto di non esercitare la professione legale preferendole l’attività accademica, fatta di didattica, di studio e  di ricerca, e le attività di formazione e aggiornamento destinate sia ai dipendenti pubblici, sia ai cittadini impegnati nell’associazionismo o nella formazione permanente.

Nel 1991, per scelta di vita, mi sono trasferita a Trento con mio marito Ruggero e i nostri figli, Matteo e Giacomo, ed ho iniziato a collaborare con la cattedra di Istituzioni di Diritto pubblico dell’Università di Trento (prof. Fulvio Zuelli), svolgendo nel contempo numerosi interventi di formazione sia presso Enti pubblici locali (Regione Trentino Alto Adige, Province autonome di Trento e di Bolzano, Comune di Trento, Consorzio dei Comuni), sia presso sindacati (CISL) ed associazioni (Scuola di preparazione sociale, Caritas, Frauenzentrum-Bolzano, ANCI, IPRASE).

KERRY KENNEDY

Sono stata nominata Assessore tecnico presso il Comune di Trento (giugno 1995 – giugno 1999) con delega al personale, alla riorganizzazione e ai rapporti con i cittadini, occupandomi, in particolare, del nuovo assetto organizzativo dell’ente, della riqualificazione della comunicazione esterna ed interna, del funzionamento dell’Ufficio per le Relazioni con il pubblico (URP).

Nell’ottobre 1996 ho vinto il concorso di ricercatrice di Diritto pubblico presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento e, al termine dell’impegno amministrativo, ho ripreso a svolgere attività didattica: ricordo il corso di Diritto degli enti locali  ed il laboratorio applicativo “Il Comune nel sistema delle autonomie locali” (1999/2003); la supplenza al corso di “Istituzioni di Diritto pubblico” (2001/2002); la docenza in “Italian Public Law” ed in “Local Government in Italy” nel “Master on Local Development for the Balkans””, organizzato dalle Università di Trento e di Bolzano (2001-2004). In qualità di docente, ho seguito il gruppo di lavoro sulla “Trasparenza e la riforma della pubblica amministrazione” della Municipalità di Prijedor (Repubblica Srpska, Bosnia Erzegovina) promosso dall’OSCE e dall’Agenzia per la democrazia locale della città bosniaca (2001-2002).

Tra il 2000 e il 2004, accanto alle attività didattiche e formative, ho ricoperto diversi ruoli: sono stata componente del Nucleo di Valutazione della dirigenza nel Comune di Rovereto; sono stata nominata dalla Provincia all’interno del Comitato di indirizzo della Fondazione CARITRO di Trento; sono stata membro esterno del Comitato per le pari opportunità della Provincia autonoma di Trento.

Nel febbraio 2004 sono stata eletta Difensore civico dal Consiglio della Provincia autonoma di Trento e fino al giugno 2009 ho lavorato per garantire il buon andamento e l’imparzialità delle amministrazioni trentine a partire dalle situazioni di criticità segnalate dai cittadini (una sintesi dell’attività svolta nei cinque anni di incarico si trova nelle relazioni annuali ).

borgonovore

Rientrata in Facoltà al termine del mandato, ho ripreso l’attività didattica con il corso di Diritto degli Enti locali, i laboratori applicativi del corso di Diritto Pubblico (in tema di “Autorità di garanzia”, di “Funzioni non legislative delle Camere” e di “Condizione giuridica dello straniero”), le lezioni di “Local Government in Italy” nel Master per lo sviluppo locale, i corsi per l’Università della terza età e del tempo disponibile (“Educare alla democrazia”) e le lezioni in tema di Costituzione e democrazia per la Scuola diocesana per la politica, l’economia e il sociale. Nel 2010 è stata pubblicata la monografia “Il Difensore civico nell’ordinamento italiano. Origine ed evoluzione dell’istituto” e nell’aprile 2013 è uscito il volume “Le quattro stelle della Costituzione. Per una cittadinanza responsabile”, edito dalla casa editrice ‘Il Margine’ (un elenco di tutte le mie pubblicazioni ).

Dal 2009 al 2012 sono stata Presidente della Cooperativa di solidarietà sociale “Villa S.Ignazio” e sono entrata in contatto con il ricco mondo del volontariato, della cooperazione e del privato sociale e con la molteplicità di progetti culturali ed educativi che lo contraddistinguono. Ora vorrei passare dal sociale al politico, mettendo al servizio del bene comune la mia competenza di docente, di formatrice, di amministratrice, di garante, di cittadina attiva.

 

Da molti anni giro per il Trentino spiegando alle cittadine ed ai cittadini che seguono le mie lezioni quello che so sulla democrazia. Da molti anni parlo di cittadinanza attiva, di partecipazione, di responsabilità personale, cercando di trasmettere a chi mi ascolta la convinzione che tutti abbiamo il dovere, oltre che il diritto, di esercitare la nostra quota di sovranità, impegnandoci direttamente (nelle forme che sentiamo più adatte a noi) nella vita delle nostre comunità di appartenenza. “Siamo sovrani. – scriveva don Milani- Non è più il tempo delle elemosine ma delle scelte”. Proprio per questo, è importante renderci conto che i nostri comportamenti, le nostre azioni, le preferenze che esprimiamo quotidianamente (in ambito sociale, economico e politico) sono tutti tasselli del grande mosaico in cui si esprime la nostra sovranità. Ciascuno di noi ha un compito da svolgere ed anche se il nostro contributo ci pare piccolo, come quella goccia d’acqua portata nel becco dal colibrì, stiamo certi che è sempre un contributo prezioso (“Se ognuno spazza davanti alla porta, la città intera sarà pulita”, dice una bella filastrocca di Bruno Tognolini). In altre parole, quando i cittadini non si limitano a delegare ai loro rappresentanti il compito di realizzare il bene comune, ma se ne fanno carico personalmente, nella convinzione di poter contribuire con la loro azione al miglioramento della società, allora anche le istituzioni democratiche ne traggono sicuro beneficio.

Per questo, lezione dopo lezione, incontro dopo incontro, è cresciuto in me il desiderio di impegnarmi personalmente e direttamente alla costruzione della democrazia (che è come un cantiere sempre aperto!), sentendo la responsabilità di portare la mia esperienza di cittadina attiva nel cuore stesso delle istituzioni provinciali. La mia candidatura alle prossime elezioni rappresenta comunque un tassello di un lavoro comune, che intrecci le competenze e le disponibilità dei partiti (a cominciare dal Partito democratico, cui sono iscritta) e dei tanti cittadini che, pur non appartenendo ad un preciso schieramento politico, hanno però il desiderio di lavorare per il bene della comunità e delle istituzioni che la rappresentano. Vorrei dunque aprire questo spazio virtuale di conoscenza e di dialogo reciproco allo scopo di favorire lo scambio di idee, di proposte, di suggerimenti, di critiche; conoscendoci meglio, sono certa che riusciremo a costruire insieme un progetto utile al presente ed al futuro della nostra democrazia trentina.
Donata Borgonovo Re

“La democrazia non è solo libere elezioni,
non è soltanto progresso economico.
E’ giustizia. E’ rispetto della dignità umana,
dei diritti delle donne. E’ tranquillità per i vecchi
e speranza per i figli. E’ pace”
(Tina Anselmi)

 

 

Ci si assume la responsabilità di rimuovere gli eventuali interventi che usano un linguaggio volgare o insultante. Libertà di espressione sì, ma sempre nel rispetto della dignità delle persone…

Annunci

2 risposte a “Presentazione

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...