Riforma dello statuto

 

unnamed

I fondamenti dell’autonomia, primo tema in discussione.
La Consulta per la riforma dello Statuto si riunirà lunedì 26 settembre, alle ore 14.00, presso il Consiglio delle autonomie locali. Per seguire i lavori è a disposizione una sala a piano terra, oltre alla diretta streaming.
Nella prima seduta della Consulta il Prof. Jens Woelk, referente della Conferenza delle minoranze linguistiche, è stato eletto Vicepresidente e sono stati definiti alcuni nuclei tematici su cui concentrare l’attività nei prossimi mesi. Il Presidente Prof. Giandomenico Falcon ha proposto sette nuclei tematici:
  1. Territorio, popolazione, caratteri, tradizioni, valori di autogoverno, Euregio;
  2. Province autonome e Regione;
  3. Tutela delle minoranze linguistiche;
  4. Ambiti e competenze di autonomia, partecipazione alle decisioni statali e UE;
  5. Comuni e forme associative (inclusa partecipazione alle decisioni del livello provinciale e regionale);
  6. Istituti di democrazia diretta e partecipativa, principi di amministrazione;
  7. Risorse e vincoli finanziari.
A questi si è aggiunto il tema dei fondamenti dell’autonomia e le ragioni della specialità regionale . E proprio da questo tema riprendono i lavori della Consulta che proseguiranno nei prossimi mesi, una seduta ogni quindici giorni, per otto incontri complessivi, in modo da rispettare i tempi stabiliti dalla legge provinciale 2 febbraio 2016, n 1.
La seduta di lunedì 26 settembre è convocata con questo ordine del giorno: i fondamenti dell’autonomia. Ad introdurre il tema il Prof. Paolo Pombeni.
Per seguire i lavori della Consulta di lunedì 26 settembre, alle ore 14:
– al Consiglio delle autonomie locali, in via Torre Verde, n. 23, Trento (sala piano terra);

– in diretta streaming su www.riformastatuto.tn.it

Annunci